Pagine

martedì 19 settembre 2017

Una fredda mattina d'inverno di Barbara Taylor Sissel


In una fredda mattina di ottobre, Lauren Wilder arriva a un pelo dall’investire Bo Laughlin, che cammina lungo il bordo della strada. Bo, un giovane molto conosciuto nella piccola città di Hardys Walk, sembra non aver riportato danni, anche se il sesto senso di Lauren le suggerisce il contrario.

La verità è che la donna non si è più ripresa veramente dall'incidente che ha avuto due anni prima e non è in grado di fare affidamento sulle sue capacità mentali. Succede, però, che Bo scompare e la polizia cerca di appurare se la sparizione possa essere ricollegata a lei. Lauren è terrorizzata, non tanto da quello che ricorda, ma soprattutto da ciò che non riesce a mettere a fuoco.

Proprio perché non sa ricostruire cosa sia successo davvero, Lauren inizia la sua indagine personale per trovare la soluzione del mistero della scomparsa di Bo. Ma la verità può rivelarsi scioccante più di qualunque menzogna, e purtroppo non sarà lei la sola ad affrontarne le conseguenze...

Recensione: Il Giallista

Acquista: Amazon

Autrice
Barbara Taylor Sissel è nata a Honolulu, alle Hawaii, ed è cresciuta in diversi posti nel Midwest. Giardiniera per passione, ha due figli e vive in una fattoria non distante da Austin, in Texas. Una fredda mattina d’inverno è il suo sesto romanzo di successo, il primo a essere pubblicato in Italia.

Le paludi d'Athakah di Stefano Mancini


Serie: Cronache di Mhur #1

Re Aurelien Lathlanduryl, signore di tutti gli elfi, non riesce a dormire: l’alba è prossima e il suo esercito, pur ridotto allo stremo, dovrà presto tornare all'attacco. Di fronte un’enorme armata di uomini, orchi e goblin, accanto solo i fedeli alleati na­ni. La vittoria gli garantirebbe il dominio assoluto sull'Athakah; la sconfitta lo costringerebbe a tornare con la coda tra le gambe nell'isola di Ynis­Eythryn, rinunciando per sempre ai propri sogni di gloria.

Consapevole dell’alta posta in palio, il giovane sovrano non esita a mettere in gioco la propria vita in una sortita contro Kurush Lamadisangue, Sommo Capo­Orda e leader indiscus­so delle forze nemiche. Al suo fianco solo gli amici Eutin Ilian’Kah ed Erendil Dal’Vhar, oltre ai due temuti e rispettati sovrani del popolo dei nani, Karzan Harald e Hankar Grumbar, che non hanno alcuna intenzione di lasciargli tutta la gloria.

Il duello, reso ormai inevitabile dall'evolversi degli eventi, finirà così per decidere non soltanto le sorti dell'Athakah, ma anche l’avvio della storia, che si snoderà lungo il corso di innumerevoli secoli, attraverso la fa­voleggiata Età dell’Oro di elfi e nani e attraverso le vicende dei suoi tanti protagonisti, eroi destinati a divenire leggenda.

Ma mentre la trama ricca di colpi di scena scioglie via via i suoi tanti interrogativi, ci si avvicina imprevedibile epilogo, una conclusione in cui il Fato, o forse qualcuno che trama nell'ombra, ci metterà del suo, portando gli antichi alleati, i due più potenti imperi mai esistiti, sull'orlo del più sanguinoso conflitto che la Storia abbia mai conosciuto...

Recensione: I mondi fantastici


Autore
Stefano Mancini, laureato in giornalismo e iscritto all'Ordine dei professionisti dal 2005, la­vora come redattore presso un’importante testata nazionale ed è direttore della Aragorn Servizi Editoriali. È autore dell’acclamata trilogia fantasy composta dai romanzi Le paludi d’Athakah, Il figlio del drago e Il crepuscolo degli dei (Linee In­finite Edizioni). I suoi altri romanzi sono Pestilentia (Astro Edizioni), La spada dell’elfo (Runde Taarn Edizioni) e Il labirinto degli inganni (AndreaOppureEditore).

Nocturne di Fabio Murgano


Quando Patricia Walker varca la soglia di Palazzo Diamond, capisce che qualcosa di sinistro aleggia all'interno dell'orfanotrofio. Gli occhi dei bambini sembrano racchiudere una verità spietata.

Patricia intende andare fino in fondo e scoprire chi si cela dietro i membri dello staff...

Acquista: Amazon