Menu

martedì 18 dicembre 2018

Il risveglio di Fenrir di Paolo Vallerga


Siamo nell'anno "011" del XIX secolo. Il dottor Vikström, studioso di Qabbalah e mistica, profondo conoscitore di testi ermetici, si imbatte al Museo Napoleon di Parigi in un documento che lo turba profondamente. Sulle tracce di questo testo, e di alcuni scritti di Keplero ad esso collegati, giunge in una Torino quantomai misteriosa.

La sua vita sarà sconvolta da una serie di eventi e incontri fuori dall'ordinario. Altri otto personaggi sono infatti strettamente connessi, ma per motivi completamente differenti, a quel manoscritto. La prospettiva per l'intera umanità è terrificante: il Ragnarök, la fine del mondo nella mitologia norrena, è reale e sta per scatenarsi attraverso il risveglio di Fenrir, il lupo, figlio di Loki, incatenato alle profondità della terra. Se Fenrir si desterà completamente, il Ragnarök avrà inizio e il mondo così come lo conosciamo non esisterà più.

Torino, la città magica per eccellenza, assiste ad una corsa contro il tempo in cui i nove personaggi incrociano i propri destini per risolvere quello del mondo. Non tutto è svelato però: il Ragnarök, il risveglio di Fenrir, può essere fermato attraverso la composizione di una musica in armonia con l'intero cosmo, da un prescelto e con l'uso di un particolare organo a canne nascosto chissà dove a Torino.

Ma anche Fenrir è alla ricerca del prescelto per fermarlo e spalancare le porte del Gimlé ai giusti che vedono il Ragnarök come un nuovo inizio... La battaglia per la verità ha inizio, l'antica lotta tra il bene e il male sta per cominciare, ma come distinguere l'uno dall'altro?

Acquista: Amazon


Autore
Paolo Vallerga è nato a Milano, ma ha sangue e cuore tarantino. Vive in un altrove fatato, fatto di musica rock, teatro e giochi da tavolo, sempre alla ricerca delle armonie celesti. Scrive, racconta e vive seguendo un preciso ordine dettato da un lancio di dado, volando sulle ali della prima idea in grado di spalancare le porte di un nuovo mondo. Potrete incontrarlo sotto forma di Q o di stregone oppure capirlo parlando lingue sconosciute.

In uno dei suoi altrove è diplomato in Scienze ed Arti della Stampa presso il Politecnico di Torino, ha vinto premi come ed editore a Lucca Games e come autore allo Zecchino d'oro. Ha pubblicato Il congegno traslante (2006 Rose&Poison Editore) e La tomba senza nome (2007 Bradipolibri Editore).

martedì 11 dicembre 2018

Emma - The death of Darkas di Manuela Sedda


Emma e i suoi amici Guardiani hanno il compito di proteggere il mondo dalla magia oscura. Dopo aver scoperto creature misteriose chiamate Immortali, l intero gruppo sarà costretto ad affrontare uno di loro. Darkas desidera vendetta e cercherà di aprire l inferno sulla terra. Non sarà facile fermarla ma la bella guardiana con coraggio e furbizia potrebbe riuscire nell imprese e venire a conoscenza di Immortali ben peggiori di quanto possa immaginare. Nella continua lotta, Emma inoltre dovrà fare i conti con i suoi sentimenti confusi. Chi sceglierà tra David da cui è sicuramente attratta e Will il suo primo vero amore?

Acquista: Amazon

Autrice
Mi chiamo Manuela Sedda ho 25 anni e ho sempre amato il fantasy. Questa storia è nata da un sogno e spero che riuscirà a far sognare anche voi!

sabato 3 novembre 2018

L'uomo giusto di Annalisa Rizzi


Ciao a tutti! Oggi in Libreria torna la mia cara amica Annalisa Rizzi con un audio racconto realizzato in collaborazione con DramaBooks. Il suo racconto inaugura la collana DramaCrime - Racconti criminali, un'antologia di racconti di genere crime.

Sinossi: Una donna si ritrova drogata, legata e malmenata, in balìa di un pazzo. Ma niente è come sembra.


Autrice
Annalisa Rizzi nasce a Taranto nel 1979. Atipica donna di mare e di penna, per 16 anni presta servizio nella Marina Militare e nel contempo coltiva la sua passione per la scrittura.

Vincitrice di diversi concorsi letterari, due dei quali patrocinati da Fabbri Editore per il periodico Scrivere, pubblica nel 2016 il suo romanzo d’esordio Heim: il naufrago senza passato, edito da Arpeggio Libero, mentre il web journal Il piacere di Scrivere premia con la menzione speciale il suo racconto Mia per Sempre in occasione del contest letterario Ispirare la fantasia.

Nel 2017 un suo racconto viene pubblicato da una delle riviste a tiratura nazionale edite da Quadratum, e contemporaneamente la piattaforma PubMe la sceglie per affidare a lei e alla collega/amica Federica Gaspari, con la quale forma la coppia editoriale Righe Gemelle, la direzione delle due nuove Collane Editoriali Crime Line e Dark TwinNel 2018 prende il via la collaborazione fra Righe Gemelle e Arpeggio Libero.

Attualmente vive nella provincia ionica con suo marito e le sue tre teppist... ehm, adorate bambine.

DramaBooks
è un'associazione culturale che si pone l'obiettivo di realizzare opere multimediali accessibili, come audiolibri sceneggiati, opere teatrali, fumetti recitati e opere inedite. L'associazione nasce il 5 agosto 2015 da un'idea di Germano Carella, attore non vedente, intenzionato a favorire l'integrazione di attori non vedenti nel campo della recitazione. L'idea si è concretizzata grazie all'incontro con gli attori Annarita Picazio e Giancarlo Picci, suoi compagni di classe presso l'Accademia d'Arte Drammatica "Pietro Scharoff" di Roma.

mercoledì 31 ottobre 2018

Ucciderò Piero Pelù di Enrico Antonio Cameriere


In una Milano degli anni Novanta, Arturo Catalano, un giovane di talento che ha splendide intuizioni visive, si sta preparando alla lavorazione di un film indipendente, come direttore della fotografia.

Con l’inizio della realizzazione del film la sua vita reale pare confondersi spesso con la storia che sta cercando di riprodurre. La linea di demarcazione tra i due mondi diventa sempre più esile. Nella sua mente l’ossessione per la luce, vista come elemento catartico e di astrazione, si fonde con il suo rapporto tormentato con le donne. Cova una non dichiarata misoginia derivante dall'incapacità di rapportarsi con le ragazze.

Nel mondo interiore di Arturo prendono vita vere e proprie personificazioni che gli consentono di avere un dialogo che sempre di più gli manca nel reale. In questa situazione, quasi per focalizzare la sua crescente rabbia verso il mondo, Arturo concentra il suo odio su Piero Pelù, colpevole di avere una relazione con una ragazza da lui amata tempo prima. Allora la sua furia rabbiosa gli prende la mano.

Il registro della narrazione è mutevole, spesso ironico, ma anche surreale e drammatico, a tratti noir.

Acquista: Amazon

Autore
Enrico Antonio Cameriere nasce a Reggio Calabria nel '61. Ha lavorato nel Cinema con, tra gli altri, Amelio, Zetterling e Bertolucci. Ha collaborato con alcune produzioni RAI e Mediaset, lavorando anche nella pubblicità e per vari documentari, oltre a trasmissioni di satira su Radio Rai 1 e Radio Rai 2. Ha vinto numerosi premi nazionali e internazionali per poesie, racconti, fotografia e satira.

Nel 2010 vengono messe in scena le commedie brillanti: Padrini Padani e Casa padrini padani. Tra i suoi libri più importanti figurano Gli incantatori di fotoni (Città del Sole Edizioni, 2007), Il cinema ve lo imparo io (GoWare, 2015), No hurricane (Meridiano Zero, 2017).

Link: Facebook - Twitter

mercoledì 10 ottobre 2018

Blog Tour Dark Zone: Isa Pagliarini - Roberto Ciardiello


Ciao a tutti! Anche questo mese sono lieto di ospitare gli amici di Dark Zone con il Blog Tour dedicat oalle prossime uscite di Isa Pagliarini (Memorie dal Buio - La Bestia) e Roberto Ciardiello (La vendetta nel vento). La mia tappa è dedicata a 3 consigli di lettura degli autori.


Partecipate all'Evento Facebook per seguire le dieci tappe e conoscere i personaggi, le colonne sonore e le ambientazioni di questi nuovi romanzi.

Ecco a voi i loro consigli:


L'insegnamento del saggio egizio Ptahhotep di Christian Jacq
Libro introvabile ormai, contiene la preziosa eredità di un saggio visir del faraone Djedkara Isesi della V dinastia, che si dice sia vissuto fino all'età di 120 anni e che abbia compilato il suo libro di massime per aiutare il figlio nel formare una salda morale. Contiene norme, precetti, consigli per rapportarsi ad altre persone e governare un regno o per assumere qualsiasi ruolo di responsabilità. Un testo sorprendentemente attuale, utilissimo per capire Draco e la sua etica, ma soprattutto per sé stessi per trovare la propria etica al di là di ogni precetto religioso. Si tratta di considerazioni universali, applicabili ad ogni contesto.

Le relazioni pericolose di Choderlos de Laclos
Dato alle stampe nel 1782, di fatto coevo nell'ambientazione al romanzo de La Bestia dona un affresco della vita dei nobili poco prima rivoluzione francese: nella sua forma epistolare contiene delicati tratteggi della società nei suoi licenziosi vizi e religiose virtù. Ne emerge un cinismo disincantato che spazia dagli ambienti patinati e impolverati di cipria dei salotti al fango della vita contadina che appena viene sfiorata e sempre rifuggita dai protagonisti. Eppure abiti, abitudini, motteggi, educazione e passatempi sono talmente ben descritti nelle lunghe lettere, da renderci presente e vivido quello spicchio di storia in cui La Bestia prende vita.

Dracula di Bram Stoker
Il primo e l'originale. Un modo di vedere il Vampiro, certamente, ma soprattutto una gotica ed oscura pennellata fatta di notti transilvane e fumi di Londra per comprendere il male da un altro punto di vista, per capire che la Bestia non è sempre quella con l'aspetto più mostruoso. Una prosa scorrevole eppure ricercata. Un classico che vorrei vedere studiato a scuola accanto ai mostri sacri intramontabili.


Il grande nulla di James Ellroy
Lo consiglio perché è un noir di quelli come se ne trovano pochi. Una storia che pare trasudarlo dalle pagine, il nero. È il secondo volume di una quadrilogia, ma si legge bene anche slegato dagli altri.

Il potere del cane di Don Winslow
Altro noir molto ben fatto (e io amo i noir ben fatti). Cartelli della droga messicani, potere, corruzione, colpi di scena a ripetizione ma anche momenti di rara profondità. Mi ha fatto storcere il naso in un paio di occasioni, nonostante ritenga di avere un animo piuttosto temprato verso questo genere di cose, quindi lo sconsiglio ai facilmente impressionabili.

Lasciami entrare di John Ajvide Lindqvist
Perché è un romanzo molto toccante e fa riflettere. L'horror è di contorno ed è ben dosato, un elemento che regge la storia d'amore e di amicizia tra i due protagonisti.