Menu

sabato 24 settembre 2016

Graphia di Giancarlo Mei


Raniero Battifiore, 55 anni, ex-maresciallo dei Carabinieri residente a Roma, vedovo, andato in pensione in anticipo per problemi personali, viene chiamato ad Ascoli Piceno dal vecchio amico Cesare Calvaresi (maresciallo capo della locale stazione dei Carabinieri) per indagare in modo ufficioso su un caso che per motivi di immagine l'Arma stessa non pare essere intenzionata a risolvere: un appuntato di circa trent'anni, un ragazzo serio e affidabile, in preda ad improvvisa follia, un paio di mesi prima aveva ucciso sua moglie e poi si era suicidato.

Il maresciallo Calvaresi aveva formalmente accettato di chiudere la faccenda come voleva il suo Comando; non convinto si dovesse archiviare l'indagine sul delitto, però, aveva pensato di usare il collega di un tempo, Raniero Battifiore, per andare avanti lavorando come una sorta di investigatore privato.

Graphia intreccia diversi generi letterari: parte dal noir a tinte forti ma si tinge a poco a poco di elementi fantastici e paranormali; allo stesso modo, un certo neorealismo che caratterizza i personaggi principali, viene stemperato da elementi comici, a tratti grotteschi.

Acquista: IBS - Bookrepublic

Autore
Autore di articoli, libri, eventi e programmi televisivi, Giancarlo Mei è nato a Macerata nel 1968. Giornalista specializzato in popular music, cinema e spettacolo, è docente di corsi sulla storia della musica e della cultura popolare brasiliana. È cresciuto ad Ascoli Piceno, città nella quale è ambientato Graphia.

Nessun commento:

Posta un commento