Pagine

sabato 24 settembre 2016

Il volo fantasma di Bear Grylls


Will Jaeger era un soldato. Ma, da quando sua moglie e suo figlio sono scomparsi, non ha più voglia di combattere. Si nasconde negli angoli più remoti della Terra, cercando una quiete che non sa trovare, provando a tenere lontani i fantasmi che lo tormentano e pensando che nessuno lo troverà mai. Si sbaglia. Fortunatamente per lui un vecchio amico riesce a risalire al suo rifugio, giusto in tempo per scoprire che Will è stato ingiustamente rinchiuso nella prigione di Black Beach, il carcere alla fine del mondo da cui nessuno esce mai. Will viene liberato, ma la sua salvezza ha un prezzo. Deve accettare di affrontare una nuova missione.

Una missione che lo porterà a scontrarsi con il suo terribile passato. Assieme a un gruppo composto da alcuni dei migliori combattenti del mondo – tra cui la bellissima e glaciale mercenaria russa Irina Narov – Will parte per guidare una spedizione nel cuore della giungla amazzonica, dove è stato ritrovato un aereo della Seconda Guerra mondiale. Un mezzo che nasconde un segreto che potrebbe cambiare gli equilibri del mondo: ed è per assicurarsi che questo segreto non sia mai rivelato che sono scese in campo forze oscure. 

Adesso Will ha fatto l'errore di mettersi contro di loro. Perché ha capito che l'aereo è la chiave che gli permetterà di rispondere alla domanda che lo tormenta da anni, perché ha capito che risolvendo il mistero del volo fantasma potrà scoprire cosa è successo a sua moglie e suo figlio.

In parte ispirato ai documenti riservati della Target Force, l'unità segreta costituita su richiesta di Winston Churchill durante la Seconda Guerra Mondiale, e di cui fece parte il generale William Edward Henry Grylls, ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico e nonno di Bear, Il volo fantasma è il primo romanzo dell'esploratore e avventuriero più famoso al mondo.

Un libro che, appena uscito in Inghilterra, ha saputo scalare le vette della classifica dei libri più venduti. Un romanzo che sa riunire in sé una storia capace di tenere incollato il lettore dalla prima all'ultima riga, il debutto di un nuovo grande eroe e la capacità di Bear Grylls di raccontare e spiegare le tecniche di sopravvivenza nelle condizioni più difficili e estreme.

Acquista: Amazon - Mondadori

Autore
Edward Michael Grylls, noto come Bear Grylls (Donaghadee, 7 giugno 1974), è un conduttore televisivo e alpinista nordirlandese. Il soprannome Bear (in italiano, Orso), gli fu dato dalla sorella appena nacque.

È conosciuto per la serie televisiva Man vs. Wild (nota anche come Ultimate Survival). Nel 2010 è stato protagonista del programma televisivo L'ultimo sopravvissuto - Metropolis, in cui mostra come sopravvivere in caso di pericoli che si possono verificare in luoghi apparentemente sicuri.

È stato il britannico più giovane a scalare l'Everest, all'età di 23 anni; durante la spedizione alcune persone hanno perso la vita.

Nessun commento:

Posta un commento