Menu

lunedì 12 settembre 2016

Nido vuoto di Alicia Giménez-Bartlett


Cosa succede all'ispettore Petra Delicado? In un momento di disattenzione si fa rubare la pistola. Situazione imbarazzante, tanto più che il furto avviene nella toilette di un locale pubblico e la colpevole è una bambina di otto anni. La ricerca della piccola armata precipita l'ispettore e il suo vice nel mondo dell'abuso sui minori.

Bambini di strada, bambini sfruttati, figli di immigrati abusati o venduti sul mercato della pornografia. Per la prima volta Petra, a contatto con l'essenza stessa del male, sfiora la depressione e non riesce più a trovare conforto nella solitudine.

Provvidenziale, un uomo rassicurante entra nella sua vita, con una caterva di figli nati da precedenti matrimoni. È una ventata di normalità per l'investigatrice mentre le indagini la trascinano verso il fondo più oscuro delle pulsioni umane.

Acquista: Amazon - Sellerio

Autrice
Laureata in Letteratura e Filologia moderna, ha insegnato per tredici anni letteratura spagnola e, dopo il successo dei suoi romanzi, ha deciso di dedicarsi completamente alla scrittura.

Prima di ottenere un enorme successo in patria con i romanzi Riti di morte e Giorno da cani, la Bartlett ha pubblicato diversi libri e, con Una stanza tutta per gli altri, che racconta il difficile rapporto tra Virginia Woolf e la sua cameriera, ha vinto nel 1997 il premio Feminino Lumen come miglior scrittrice spagnola. Si è poi dedicata alla serie con protagonista l'ispettrice Petra Delicado, che l’ha consacrata in Spagna come una delle più seguite e amate gialliste.

In Italia è considerata una Camilleri alla spagnola per la vivacità della scrittura e l'originalità delle storie.

Nessun commento:

Posta un commento