Menu

domenica 25 settembre 2016

Una stanza tutta per gli altri di Alicia Giménez-Bartlett


Nelly Boxall, la cuoca di Virginia Woolf, non ebbe mai una stanza tutta per sé; dovette condividerla per anni con la cameriera Lottie, peraltro sua amica. Il diritto ad averla quella stanza, - che la Woolf, pubblicando Una stanza tutta per sé, eresse a condizione essenziale per una donna intellettualmente emancipata - è pervicacemente negato alle sue domestiche. Ma questa è solo una delle contraddizioni che segnano il lungo e tormentoso rapporto di Nelly con la sua signora, raccontato in questo libro di Alicia Giménez-Bartlett.

La Bartlett racconta di come si sia appassionata alla vicenda di Nelly e di casa Woolf e, al resoconto delle sue ricerche sull'Inghilterra dell'epoca, alterna il racconto della cuoca così come viene fuori dalle pagine del giornale intimo che Nelly tenne per 18 anni (il tempo che rimase al servizio della scrittrice), riordinato e riempito grazie alla lettura comparata dei due diari, quello della cameriera e quello della signora.

Acquista: Amazon - Sellerio

Autrice
Laureata in Letteratura e Filologia moderna, ha insegnato per tredici anni letteratura spagnola e, dopo il successo dei suoi romanzi, ha deciso di dedicarsi completamente alla scrittura.

Prima di ottenere un enorme successo in patria con i romanzi Riti di morte e Giorno da cani, la Bartlett ha pubblicato diversi libri e, con Una stanza tutta per gli altri, che racconta il difficile rapporto tra Virginia Woolf e la sua cameriera, ha vinto nel 1997 il premio Feminino Lumen come miglior scrittrice spagnola. Si è poi dedicata alla serie con protagonista l'ispettrice Petra Delicado, che l’ha consacrata in Spagna come una delle più seguite e amate gialliste.

In Italia è considerata una Camilleri alla spagnola per la vivacità della scrittura e l'originalità delle storie.

Nessun commento:

Posta un commento