Pagine

venerdì 28 ottobre 2016

Non rubare dalla notte di Natascia Luchetti


Il ladro di auto Ivanhoe Sullivan si ritrova senza un tetto sulla testa dopo essere stato cacciato di casa dalla sua compagna. Ripara in un vecchio maniero, appartenuto alla prozia del ragazzo, sito in uno sperduto paese dell'Essex: Stanford Rivers. Un mucchietto di case poste attorno all'unica strada che corre al centro dell'insediamento.

Proprio nei pressi di Stanford Rivers, Ivanhoe incontra il piccolo Jeordy, lo salva da un triste destino e lo porta via con sé. E' proprio la presenza del bambino a rendere strana la gente del paesino. Che cosa nascondono quelle vecchie case? Quei silenzi? 

Acquista: Amazon

Autrice
Natascia Luchetti è nata nel Marzo del 1988 e vive a Polverigi, un paesino della provincia di Ancona. Sin dai tempi del liceo si è avvicinata alla letteratura gotica, horror e fantasy, prediligendo le produzioni dell’Ottocento inglese sia in prosa che in poesia.

Ha iniziato a scrivere poesie in lingua inglese che tuttavia non ha mai pubblicato. Proprio da una di queste nasce la bozza de Lo Specchio Nero, ultimato soltanto dieci anni dopo, facendone il primo di una trilogia gotica (Lo Specchio Nero, La Strega dei Corvi, Il Risveglio della Fenice).

Nel 2016 ha pubblicato Il Canto di Gillian, il suo primo romanzo horror thriller e il cambio di genere ha investito anche le sue ultime produzioni: Non rubare dalla notte e Laggiù dove muore il sole.

La letteratura non è l’unica passione di Natascia, infatti lei ha una ossessione sfrenata sia per la musica metal che per i videogames. 

Nessun commento:

Posta un commento