Menu

martedì 18 ottobre 2016

Taccuino di una sbronza di Paolo Roversi


Tutto comincia con un weekend in Irlanda. L'addio al celibato di Carlo Boschi, un trentenne milanese, impiegato modello e futuro marito di Sara. Insieme a lui c'è l'amico di una vita, Romeo, che, a dieci giorni dalle nozze, gli propone tre giorni memorabili a Dublino per festeggiare le nozze imminenti con una sbronza colossale. Birra dopo birra, però, il promesso sposo finisce all'ospedale, in coma etilico.

Quando si sveglia, la sorpresa: Carlo è convinto di essere la reincarnazione del suo scrittore preferito, Charles Bukowski, morto proprio quella notte. Possibile? Da quel momento in avanti, la vita dell'uomo cambierà radicalmente. Rinuncerà a sposarsi, mollerà il lavoro, comincerà a rimorchiare donne nei bar e a vivere di espedienti e lavoretti saltuari, comportandosi proprio come lo scrittore statunitense.

Un crescendo di avventure grottesche, sgangherati reading di poesia, scazzottate nei vicoli e, naturalmente, sbronze colossali fino all'inaspettato finale. Taccuino di una sbronza è un romanzo sorprendente e ironico che, capitolo dopo capitolo, ci accompagna con uno stile pungente attraverso quattordici anni di storia italiana.

Acquista: Amazon

Autore
Paolo Roversi è nato il 29 marzo 1975 a Suzzara (Mantova). Scrittore, giornalista e sceneggiatore, vive a Milano. Collabora con quotidiani e riviste ed è autore di soggetti per serie televisive e cortometraggi. Ha scritto nove romanzi tradotti in quattro lingue. Si è laureato in Storia contemporanea all'Università Sophia Antipolis di Nizza (Francia) con una tesi sull'occupazione italiana in Costa Azzurra durante la seconda guerra mondiale.

Nessun commento:

Posta un commento