Pagine

martedì 15 novembre 2016

Gli architetti di Max Fiorelli


E' un piacevole pomeriggio di lavoro quando Gordon Spada, un mercante d'arte fiorentino, riceve una telefonata destinata a cambiare la sua settimana. Un amico di lunga data lo chiama a Napoli, per dare un'occhiata a qualcosa che lui, e solo lui, può comprendere. Spada vorrebbe restarsene a casa, ma la curiosità è troppa.

Assieme alla sua assistente sale sul primo treno e fila a Napoli, al Castello di Sant'Elmo. Purtroppo, dopo neppure un'ora, la verità sarà subito chiara di fronte agli occhi di Spada: sarebbe stato meglio restarsene a casa...

Il protagonista Gordon Spada non è un semplice mercante d'arte della piccola Firenze, ma qualcosa di più. Spada è un uomo strano, per certi versi inquietante. E' un solitario, un esteta pieno di ossessioni, che alla compagnia degli esseri umani preferisce di gran lunga quella dei dipinti e delle opere antiche. Ma è anche un avventuriero.

Da anni, infatti, va alla ricerca di preziose e perdute opere d'arte per soddisfare le brame dei facoltosi collezionisti che a lui si rivolgono. Non si arrende mai, sempre pronto a mettere a repentaglio ogni cosa pur di fare luce sui misteri che pretendono di restare nascosti ai suoi occhi e - soprattutto – pur di ottenere la ricompensa finale.

Acquista: Amazon

Autore
Sono nato a Roma il 22 agosto 1988. Dopo avere conseguito il diploma di maturità scientifica mi sono iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza di Roma Tre, dove nel 2013 ho ottenuto il titolo di Dottore in Legge.

La mia carriera di autore comincia molto presto, quando a undici anni ricevo il mio primo PC e mi cimento nella scrittura di racconti e di romanzi. Inizialmente prediligo il tema storico, e questo mi porta a classificarmi terzo al premio letterario nazionale Book's Bar con un racconto dedicato alla figura di Napoleone Bonaparte. Il tema storico ricorre anche in opere più recenti, come il racconto breve La ragazza che sfidò Napoleone, tradotto anche in inglese.

Negli anni del liceo partecipo attivamente alla stesura di sceneggiature di opere teatrali amatoriali che ricevono menzioni positive dalla critica dei principali quotidiani nazionali.

Attualmente mi dedico alla scrittura di romanzi del genere thriller, con particolare attenzione al mistery thriller, al giallo puro e al legal thriller. I miei autori di riferimento sono Nelson DeMille, Ken Follett, Steve Berry, Dan Brown e Stephen King.

Nessun commento:

Posta un commento