Pagine

sabato 19 novembre 2016

Il pozzo di Morgan Cavendish


L’ultima cosa di cui ha memoria, è lei stessa che gira le chiavi nella toppa della porta di ingresso ed entra in casa. Poi, più nulla fino al suo risveglio, violento ed improvviso, all'interno di un pozzo.

Prigioniera contro la sua volontà e per motivi che, forse, si ricollegano alla sua professione, la protagonista deve riuscire a liberarsi e fuggire prima che sia troppo tardi.

Nulla, però, è come sembra e anche un solo un movimento sbagliato in quella prigione sotterranea potrebbe rivelarsi fatale. 

Acquista: Amazon

Autrice
Mi chiamo Manuela Castaldo, ma scrivo e pubblico usando lo pseudonimo Morgan Cavendish. Ho iniziato la mia carriera nel 1998 scrivendo come giornalista free lance prima per alcuni giornali locali e, successivamente, case editrici importanti quali Sprea Edizioni e Delos Book. Ho integrato la mia formazione umanistica con quella artistica e, per molto tempo, ho lavorato come grafica, web designer e illustratrice.

Nel corso degli anni, dopo aver preso parte a svariati concorsi letterari, ho continuato a scrivere racconti e romanzi fino ad approdare alla pubblicazione in Self Publishing nel maggio 2013. Scrivo prevalentemente romanzi e racconti urban fantasy, con speciale attenzione ai miti e alle erbe e pietre legate ad essi.

Io amo scrivere e amo la fantasia in tutte le sue sfumature con una leggera predilezione per quelle più scure che virano dal nero al rosso. Nei miei lavori cerco di trasmettere questa mia passione e provo a mettere nero su bianco queste gradazioni. Se vi piacciono i racconti/romanzi che digradano verso l'oscuro e l'inquieto senza però tralasciare la vena romantica, la passione e l'amore in tutte le sue forme, potete provare a leggermi.

Nessun commento:

Posta un commento