Pagine

venerdì 4 novembre 2016

L'era ac/caduta di Emanuele Ambrosone


2150. Il mondo non è più quello che conosciamo: i continenti sono divisi in gestori affidati a dinastie secolari che, con l'ausilio di nuove tecnologie farmaceutiche e tecniche di manipolazione subliminale, hanno cancellato la storia e l'autodeterminazione dalle menti di un'umanità ormai inconsapevolmente soggiogata.

I popoli, incatenati a una realtà artificiale, vivono alla mercé di poche spietate famiglie e non attendono quel vento di rivoluzione che pur inizia a fischiare. Cosa lega il rampollo idealista Lucas Indigo, l'orfano squinternato Theodore e la bellissima e caparbia prostituta Beatriz al generale sannita Gaio Ponzio?

L'era ac/caduta mostra un universo distopico in cui le anime possono ancora incontrarsi, sfidando il tempo e lo spazio, il controllo delle menti e l'ordine precostituito. La storia e la verità possono trionfare su una civiltà precipitata nel fango dell'oppressione?

Acquista: Amazon

Autore
Emanuele Ambrosone (1978) nasce a Salerno, ma si divide tra Avellino e Bologna. Laureato in Scienze politiche, ha lavorato in una multinazionale di servizi bancari, in seguito presso una società di consulenza finanziaria straniera e come professionista nel settore degli appalti pubblici. Appassionato di cinema e di libri, L’era ac/caduta è il suo primo romanzo.

Nessun commento:

Posta un commento