Pagine

domenica 13 novembre 2016

Milano 1948, Maugeri e lo zoppo dei Navigli di Fulvio Capezzuoli


Un bambino assiste a un omicidio dalla finestra di casa. Il commissario Maugeri, già impegnato in un’indagine su una serie di furti in alcune gioiellerie milanesi, si trova a seguire anche questo nuovo caso, che lo porterà a confrontarsi con un assassino privo di scrupoli, pronto a uccidere chiunque cerchi di ostacolarlo.

Sullo sfondo una Milano invernale, fredda e nebbiosa, che si prepara alle elezioni del 1948 in un’atmosfera ricca di tensioni politiche, tra processioni religiose e cortei del Fronte Popolare.

Acquista: Amazon

Autore
Fulvio Capezzuoli nasce a Milano, dove compie i suoi studi laureandosi in Scienze Economiche all'Università Cattolica del Sacro Cuore. Esperto critico cinematografico collabora con la Fondazione Cineteca Italiana. Nel 2006 esce L’estasi e il tormento, in collaborazione con la fotografa Tony Tamagni, un testo sui suoi quindici anni di esperienza come organizzatore di Cineforum e, nel 2008, Locarno mon amour, dove i suoi testi si alternano alle foto di Tony Tamagni, per raccontare una giornata tipo al festival cinematografico della città svizzera.

Gli anni del sole stanco (editore Edimond), nato da ricerche storiche, effettuate proprio nel Sud Italia, è la sua prima opera di narrativa pubblicata, ed ha vinto nell'ottobre del 2008 il Premio Letterario Città di Castello. Esce nel 2010 Al di là dell’oceano, romanzo storico sulla Grecia del V secolo a.C., ambientato nella città di Paestum (a quei tempi chiamata Poseidonia), che narra tra l’altro la costruzione della famosa Tomba del Tuffatore. Milano1946, Delitti a città studi (Todaro) è il suo primo romanzo giallo con protagonista il commissario Maugeri.

Nessun commento:

Posta un commento