Pagine

mercoledì 9 novembre 2016

Una morte semplice di Peter James


Michael Harrison è noto per i suoi scherzi. Li ha fatti a tutti i suoi amici, specialmente i suoi quattro più cari. Spesso divertenti, sì, ma altrettanto spesso crudeli. Forse troppo. Ma mai quanto quello che tocca a lui. Dopo la sua festa di addio al celibato, e dopo una colossale sbronza, Michael si risveglia nel buio più completo in un luogo sconosciuto. Un luogo sconosciuto e... stretto.

Michael si risveglia sepolto vivo, chiuso in una bara con soltanto una bottiglia di whisky e una cannuccia per respirare, e una radiolina ricetrasmittente. Lo scherzo è la vendetta dei suoi quattro amici, e dovrebbe durare poco, giusto il tempo di spaventare Michael a dovere.

Ma quando i suoi amici fanno un incidente d’auto, Michael esce dal gioco e precipita nell'incubo. Perché nessuno sa dove sia sepolto e nessuno può salvarlo. Oppure, forse, qualcuno sa. Altrimenti, chi è che gli sta sfilando dalla bara la cannuccia da cui respira?

Acquista: Amazon

Autore
Peter James è figlio della guantaia della regina (lo stesso mestiere del padre di William Shakespeare). Supporta i suoi romanzi con un attento lavoro di ricerca, ed è l’unico scrittore britannico a prendere parte alle azioni della polizia inglese, statunitense, tedesca, francese, russa e di molti altri paesi. Frequenta spesso convegni di criminologia e per questo, specialmente tra i poliziotti, ha la reputazione di scrittore accurato e preciso.

Dopo una lunga e fortunata carriera di produttore e sceneggiatore cinematografico, si è dedicato a tempo pieno alla scrittura, dando vita al personaggio di Roy Grace, ispirato a un vero ispettore della polizia di Brighton. Nel 1994 ha segnato un punto di svolta nella storia dell’editoria, diventando il primo scrittore a pubblicare un testo elettronico, con il floppy disk di un suo romanzo, Host.

Autore originalissimo ed entusiasta protagonista della promozione dei suoi stessi libri, adora gli animali ed è pilota di auto da corsa. Sostiene di avere vissuto per anni in case infestate dai fantasmi (non vede l’ora che gli risucceda).

I suoi romanzi hanno ricevuto importanti riconoscimenti internazionali, tra cui il Prix Polar International e il Prix Coeur Noir in Francia, il Krimi-Blitz Award in Germania e il Barry negli Stati Uniti, e sono pubblicati con successo in tutto il mondo, con 15 milioni di copie vendute. Nel 2015 è stato eletto dai lettori miglior crime writer di tutti i tempi.

Nessun commento:

Posta un commento