Pagine

sabato 8 luglio 2017

Il gioco del ragno di Donatella Perullo


Napoli, 14 febbraio 1998, una strage distrugge due famiglie innocenti. Unici superstiti un adolescente, Andrea Suarez, e il poliziotto che lo prenderà sotto la sua ala protettrice. Diciannove anni dopo, Andrea è diventato un tutore della legge, ma in lui permangono indelebili i segni del passato. Quando per risolvere un caso delicato gli viene affiancata il sovrintendente capo Mizar Sorrento, deve fare buon viso a cattivo gioco, ignorando altresì il segreto che la giovane nasconde.

L’incarico affidato ai due poliziotti non sembra difficile – in un grande hotel di Napoli c’è qualcuno che ricatta clienti facoltosi dopo aver rubato loro immagini compromettenti – ma la sua rapida risoluzione apre uno scenario inatteso e ben più grave: in gioco, adesso, c’è la vita di una bambina.

Per Mizar e Andrea, coadiuvati dagli uomini dell’Eremo, il reparto speciale guidato da Suarez, è l’inizio di un’indagine al cardiopalma, una corsa contro il tempo per salvare una vita innocente e riscattarsi, una volta per tutte, da un passato che torna a imporsi prepotentemente nelle loro vite. 

Acquista: Amazon

Autrice
Donatella Perullo è nata a Napoli. Già a sedici anni si dedica alla scrittura di romanzi fantasy. A vent'anni al suo lavoro impiegatizio, per qualche anno, affianca la collaborazione con il settimanale per adolescenti Rimmell. Dopo una lunga pausa di riflessione, ormai moglie e mamma, ritrova la passione per la scrittura.

Nessun commento:

Posta un commento