Menu

sabato 7 ottobre 2017

Il giorno più lungo di Salvatore Scalisi


Con questo racconto Salvatore Scalisi ci proietta in una dimensione sognante, mista di luci ed ombre; sospesa tra realtà ed irrealtà. La mia donna si chiama Desiderio; desiderio di una donna che non ho... Così cantava il celebre Natalino Otto, in una canzone, assai nota, dell’anno 1955.

Quel periodo storico del dopoguerra ci presenta un’Italia che sta per vivere il Boom Economico in cui noi tutti siamo cresciuti. Quel periodo, oramai, è solo un ricordo e la nostra esistenza, oggi, si dipana in una realtà socio–economica assai poco felice.

Desiderio è il luogo misterioso ed illuminato da un giorno che non finisce mai, dove Andrea, il protagonista della vicenda, si trova per caso, come spinto da vicissitudini assai oscure, alla ricerca di Maria, la sua amatissima consorte.

Desiderio è un luogo reale o è stato solo un sogno che Andrea ha vissuto come realtà? Ed il periodo luminoso dell’ultimo dopoguerra italiano, è stato solo un sogno o una realtà, pienamente vissuta, che mai più rivivremo?

Ai posteri l’ardua sentenza. Noi possiamo solo lodare il nostro Salvatore Scalisi che ci ha fatto sognare, ancora una volta, con la magia della sua scrittura, sospesa tra realtà ed irrealtà. 

Acquista: Amazon

Autore
Salvatore Scalisi, prolifico scrittore autodidatta, dopo diverse esperienze lavorative, dal 1997 si è dedicato totalmente alla scrittura ottenendo ampi consensi di critica. È autore di numerosi romanzi e racconti di vario genere, pubblicati in ebook e su carta.

Nessun commento:

Posta un commento