Menu

giovedì 5 ottobre 2017

Victorian Vigilante - Le Infernali Macchine del Dottor Morse di Federica Soprani e Vittoria Corella


Serie: Victorian Vigilante

1890. L’assetto europeo manifesta già i germi di una guerra mondiale e vede contrapposte due scuole di pensiero scientifiche: i Maniscalchi inglesi seguaci dell'Ergomeccatronica, che sfruttano esoscheletri potenziati per implementare le capacità di lavoratori e soldati, e i Senza Dio fautori della Meccagenetronica, localizzati nell'Europa dell’Est, che hanno sviluppato terrificanti ibridazioni uomo-macchina.

A Londra s’innesca una battaglia senza quartiere tra il misterioso vigilante mascherato Spettro di Nebbia, il Sergente Malachy Murphy e la spietata Baba Yaga, una donna meccanica alle dipendenze del Dottor Anton Morse, genio della Meccagenetronica dai loschi fini.

Nella lotta verranno coinvolti anche il giovane tagliatore di diamanti ebreo Mordecai Gerolamus, perseguitato da invisibili e inquietanti demoni, la giornalista d’assalto Catherine “Orlando” Swan e suo fratello Percy, direttore del Giornale.

In questo volume in edizione cartacea sono racchiusi tutti e tre gli episodi usciti in digitale sempre per Nero Press.

Acquista: Amazon - Nero Press

Autrici
Federica Soprani vive a Parma, sfortunatamente per lei, in questo secolo. Scrivere le è necessario quanto respirare. E da parte di un’asmatica quest’affermazione si ammanta di un pathos quasi insostenibile... Tale necessità non sempre riesce a coniugarsi col suo lavoro presso uno studio grafico e con la gestione più o meno rocambolesca di una famiglia che ha più zampe che arti. Ma oltre che vivere occorre sopravvivere. Laureata in lettere moderne, indirizzo Storia del Teatro e dello Spettacolo con una tesi dal titolo La figura del Vampiro nel Teatro tra ‘800 e ‘900, da sempre coltiva la passione per la lettura e la scrittura.

Ha partecipato ad alcuni concorsi letterari e ha vinto il primo premio nel concorso In Omaggio a H.P. Lovecraft indetto dal comune di Parma in associazione con Mondadori nel 2004. Ha pubblicato in un paio di antologie (Progenie – Ritorno all’incubo, a cura di Alessio Lazzati, Edizione Scudo; Il Primo Amore a cura della Keltia Editrice) e su riviste (Strane storie Nuova serie – n. 1, Pavesio editore; La Luna di Traverso n. 19 e n. 20, MUP Editore) e periodici (Informazione di Parma, Polis). Scrive racconti di vario genere, dall'horror al fantasy. I suoi autori di riferimento sono Angela Carter, Tanith Lee e Paola Capriolo, oltre ai classici dell’800 e ’900.

Il suo romanzo Corella, l’ombra del Borgia ha vinto il premio letterario Mondoscrittura 2013 ed è stato pubblicato nel settembre dello stesso anno. A marzo 2013 è uscita 50 schegge di terrore, un’antologia ebook e audio libro a cura del portale Letteratura Horror contenente tre sue schegge di mille battute. Il racconto horror Un passo dietro la morte è stato pubblicato a febbraio 2014 per la ST Books nell'antologia Asylum 100. Il 14 febbraio è uscita per la Tela Nera l’antologia Cuore trafitto, contenente il racconto Il cuore di stracci.

Ad aprile 2014 il racconto Dancing with Roger esce nell'antologia Diari del Sottosuolo a cura di Diario di pensieri persi. Il 30 giugno Fantasy Magazine pubblica il racconto fantasy L’ultima canzoneAd agosto 2014 Lettere Animate pubblica Il bacio del mullo nella collana I Brevissimi. Nel 2015 Gainsworth Publishing include nell'antologia Occhi di drago il racconto Le rovine. Il suo sito è: www.federicasoprani.it

Vittoria Corella è uno pseudonimo. La persona che si cela dietro questo nome ha lavorato come giornalista per il Romagna Corriere, il quotidiano più diffuso in Romagna dopo il Resto del Carlino. Per la Mela Avvelenata Bookpress pubblica Terra di Nessuno. Con Eros Edizioni pubblica il racconto erotico Justify the Strong. Scaduto il contratto con Eros Edizioni, il racconto è ora scaricabile gratuitamente dal blog Victorian Solstice Nel Novembre 2014 esce per la Casa Editrice Lettere Animate, nella collana I Brevissimi, il racconto Jack. Vive a Riccione, lavora nel turismo e ha una gatta a tre zampe.

Nessun commento:

Posta un commento